Chi siamo
     ENIS in Italia
     ENIS in Europa
     Criteri di adesione
SKILLS TO CLIL 2
Perché andare a Barbiana
Iscrizione newsletter Enis

nome

email


ENIS PROJECT 2005
Realizzazione e attivazione di iniziative di aggiornamento specialistico a supporto dell’innovazione tecnologica nelle scuole ENIS (marzo-ottobre 2005)

 VERSIONE ITALIANA

 La rete ENIS ha quattro obiettivi specifici:

  • Disseminazione delle buone pratiche, sia relative alla didattica che all’organizzazione scolastica in modo che si possano riflettere nell’operato e nelle attività delle scuole ENIS
  • Progetti collaborativi per coinvolgere scuole avanzate ed esperte
  • Validazione e verifica di progetti con ministeri, università, industria e altri partner in progetti di ricerca e sviluppo
  • Innovazione e cambiamento della metodologia didattica attraverso l’impiego delle ICT, sulla base delle esperienze realizzate.

In quest’ambito, la scrivente Direzione Generale, intende offrire alle scuole Enis l’opportunità di realizzare e attivare iniziative di aggiornamento specialistico per i docenti a supporto dell’innovazione tecnologica per la didattica.

In particolare, le tematiche su cui potranno vertere tali iniziative formative e i destinatari a cui si rivolgeranno sono state così delineate (si allega alla presente nota esplicativa sulle tematiche selezionate):

CONTENUTO

DESTINATARI

1.     Linguaggio XML

insegnanti materie umanistiche di ogni ordine e grado

2.     Linguaggio JAVA

insegnanti informatica scuola secondaria

3.     Opensource per la didattica

insegnanti di ogni ordine e grado

4.     Elementi di ROBOTICA

insegnanti scuola primaria

5.     Robotica ed Automazione Industriale

insegnanti area tecnica scuola secondaria

6.     Network Tecnologici e solidarietà umana

 

insegnanti di ogni ordine e grado senza distinzione di area disciplinare

7. Realtà virtuale e costruzione di ambienti tridimensionali interattivi via internet

insegnanti scuola secondaria di area tecnica e artistica

 Lo svolgimento di queste tematiche, pur rivolgendosi ai docenti, deve essere realizzato tenendo presente l’effettiva ricaduta in termini di didattica con le classi e con gli studenti, nell’ottica formativa già ampiamente sperimentata di ricerca-azione. Pertanto il corso stesso non può prescindere dall’attivazione e dalla conseguente validazione di un intervento pedagogico diretto alla componente studentesca (anche contestuale ai moduli formativi), in modo che ci sia una verifica immediata delle attività progettuali.

             A tal fine, la Direzione Generale per i Sistemi Informativi, vista la Legge 440/97 (ampliamento offerta Formativa), per la realizzazione di queste iniziative di aggiornamento intende assegnare agli Istituti coinvolti nel progetto ENIS e che intendono aderire all’iniziativa, un finanziamento di 3000,00 Euro (tremilaeuro) finalizzato ad assecondare le dinamiche innovative e a stabilizzare i risultati raggiunti. Tale intervento finanziario risulta così suddiviso:

 a.       1000,00 Euro al Coordinatore per la progettazione, il sostegno e lo sviluppo delle attività programmate nell’ambito delle ICT per la didattica;
 b.      2000,00 Euro (comprensive di ore docenza e ore per il personale ATA) per la realizzazione di almeno due moduli formativi di 10 ore cadauno per l’aggiornamento dei  docenti della scuola ENIS e del territorio, relativamente alle tematiche evidenziate nella presente nota.

L’individuazione dei moduli formativi con l’indicazione delle tematiche scelte e del programma previsto deve essere comunicato entro e non oltre il 31 marzo 2005, prima dell’avvio dei percorsi, al Dirigente Scolastico Prof. Romano Gori dell’IPSACT G. Matteotti di Pisa Via Garibaldi 194 – 56124 Pisa, Tel. 050.941026 Fax 050.941031 e-mail segreteria@matteotti.pisa.it al quale è stata affidata l’organizzazione e la gestione delle attività connesse al progetto e per conoscenza al Coordinatore Nazionale Prof. Stefano Gorla e-mail capitano@venus.it e alla Dott.ssa M.Letizia Melina Dirigente uff. V  e-mail melina@istruzione.it di questa Direzione.

La programmazione dei moduli formativi deve prevedere l’attivazione, lo svolgimento e il completamento non oltre il 31 OTTOBRE 2005.

 Le relazioni sulle attività svolte nell’ambito di questa proposta, nonché una sintesi di quelle autonomamente realizzate a livello di Istituto e di territorio (locale, nazionale e internazionale), saranno oggetto di presentazione nel convegno delle Scuole Enis, che ragionevolmente si svolgerà nel prossimo autunno.

Sarà un’occasione importante per conoscere e promuovere le iniziative di aggiornamento svolte da ogni singola istituzione, come preziosa testimonianza della centralità delle scuole del Network Enis nelle attività di disseminazione verso il territorio dei servizi che la Sua scuola è in grado di erogare.

  IL DIRETTORE GENERALE    Ing. Alessandro Musumeci
   Allegato

 Nota esplicativa sulle tematiche dei sette percorsi formativi

CONTENUTO

DESTINATARI

Linguaggio XML

insegnanti materie umanistiche di ogni ordine e grado

Linguaggio JAVA

insegnanti informatica scuola secondaria

Opensource per la didattica

insegnanti di ogni ordine e grado

Elementi di ROBOTICA

insegnanti scuola primaria

Robotica ed Automazione Industriale

insegnanti area tecnica scuola secondaria

Network Tecnologici e solidarietà umana 

insegnanti di ogni ordine e grado senza distinzione di area disciplinare

Realtà virtuale e costruzione di ambienti tridimensionali interattivi via internet

insegnanti scuola secondaria di area tecnica e artistica

 
 Nel dettaglio, l’individuazione di queste sette possibili proposte formative è stata elaborata in base alle esigenze suggerite dalle più recenti e innovative soluzioni per l’impiego delle Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione nella didattica.
 Da un punto di vista didattico, con XML e JAVA il MIUR e l’ENIS intendono sostenere un rinnovamento dei programmi di insegnamento dei linguaggi informatici nelle scuole, diffondendo una cultura tecnologica indirizzata agli ambienti open.
 Per quanto attiene al Linguaggio Java occorre considerare le risorse che la SUN mette a disposizione del MIUR per tutte le scuole italiane impegnate nell’insegnamento di Informatica.
Le risorse consistono in corsi on line gratuiti sia per docenti che per studenti.
 Per quanto concerne l’Opensource per la didattica, le nuove opportunità che stanno diffondendosi attraverso Internet lasciano intravedere possibilità di importanti miglioramenti nella qualità dei servizi scolastici, per contenuti e proprietà d’uso delle tecnologie.
 La Robotica è identificabile come un’area interdisciplinare livello di scuola primaria e secondaria. L’obiettivo è cercare le strade “didattiche” che permettano di coniugare scienza, tecnologia, cultura umanistica, educazione e formazione, teoria e laboratorio, doveri e motivazione, lo studio individuale e lo studio cooperativo. In questo senso per le scuole primarie la microrobotica, mix  tecnologico di hardware e software, rappresenta una sintesi perfetta di argomenti scientifici e tecnici, in quanto consente, con l’uso di materiali legati al gioco e facili da manipolare, l’utilizzo di  metodi didattici innovativi come il cooperative learning, la didattica per progetti, il costruttivismo. Nelle scuole secondarie l’interdisciplinarietà è evidente attraverso l’interazione tra diverse tecnologie in uso nell’automazione industriale: elettronica, pneumatica, informatica, meccanica.
 L’attenzione al tema dei Network Tecnologici e della solidarietà umana nasce dalla riflessione sul ruolo della scuola di fronte alla frantumazione dei contenuti culturali che le tecnologie diffondono sulla Rete e richiama la centralità della persona come soggetto attivo. La realizzazione di tale percorso formativo è consapevole che il mezzo non incide solo sul contenuto del messaggio, ma anche sull’identità dei soggetti che lo utilizzano in un percorso formativo in cui lo sviluppo lineare è sostituito dalla ricerca nel labirinto della Rete.
 Infine appare significativo oggi il tema della Realtà virtuale in funzione di una migliore comprensione della realtà effettiva e per l’approccio a nuove forme di espressione artistica.
 
ENGLISH VERSION

  The ENIS Network has four specific objectives:
• The spread of positive practices, relating both to teaching methodologies and to school organization of which ENIS schools should be an example in their everyday practice and activities. 
•  Projects of collaboration involving the participation of advanced and expert schools
• Validation and evaluation projects in collaboration with ministries, universities, industries and other partners involved in R&D
• Innovation and change of didactic methodologies through the use of ICT, as demonstrated by  the experiences already gained in this area

 In relation to the stated objectives, the Italian Ministry of Education intends to offer to ENIS schools the opportunity to activate and carry out specialised professional development activities for their teachers, with the aim of fostering  technological innovation in the field of didactics.

The table below illustrates the main training areas and the teachers involved (see also the attached explanatory note): 

CONTENTS

TARGET

1.     XML Programming Language
 

Teachers of humanistic subjects (irrespective of school grade and category)

2.     Programming Language JAVA

 ICT teachers in secondary schools

3.     Opensource for didactics

 All teachers (irrespective of school grade and category)

4.     Elements of ROBOTICS

Primary school teachers

5.     Robotics and Industrial Automation

Teachers in technical secondary school

6.     Technological Network and human solidarity

 All teachers (irrespective of school grade, category and subject taught)

7. Virtual Reality and construction of three-dimensional interactive environments via Internet

Secondary school teachers in technical and Art schools

The treatment of these themes, although primarily addressed to teachers, should highlight the benefits and implications for classroom practice and for the individual students, through the adoption of  the already well tried action-research methodology. It follows that courses cannot exclude a direct application and subsequent validation within pedagogical activities addressed to students, and  with their active participation (also contextualised to the formative modules), to permit an immediate verification of the project idea.

  To this purpose, The Directorate General of Computer Systems, in accordance with  Law 440/97 (concerning the extension of the educational offer), intends to grant to the Institutes involved in the ENIS Project, and that are willing to participate in this initiative for the organisation of these training interventions, 3000,00 Euro (three thousand Euro), to incentivate participation in the process of innovation and to consolidate the results already achieved. This financial operation is divided in a following manner:

a.    1000,00 Euro to the Coordinator in relation to the planning, the support and the development of the planned activities in the field of ICT for the didactics

b.    2000,00 Euro (including teaching time and time for ATA personnel) for the delivery of  at least two training  modules, of 10 hours each, for the professional development of teachers of ENIS schools and teachers of other schools in the same area, related to the themes shown in this document.

The training modules, with the indications of the chosen themes and the work programme must be communicated before and not later than March 31st 2005 to Prof. Romano Gori,  the school head of IPSACT G. Matteotti di Pisa Via Garibaldi 194 – 56124 Pisa, Tel. 050.941026 Fax 050.941031 e-mail segreteria@matteotti.pisa.it who has been entrusted with he organisation and management of all activities pertaining to this project, under the supervision of the National Coordinator Prof. Stefano Gorla (e-mail capitano@venus.it) and of Dott.ssa M.Letizia Melina Dirigente uff. V  of thisDirectorate (e-mail l.melina@istruzione.it).

The planning of the training modules should take into account that the activation, development and completion must not go beyond 31st of OCTOBER 2005.

 The reports on the activities carried out in the context of this initiative, as well as brief summaries of other activities carried out independently at school, regional or  international level, will be presented at the ENIS School convention, which is scheduled for next  autumn.

 It will be an important occasion for discovering and promoting the training initiatives carried out by the different  schools; it will be a testimonial of the primary role performed by  Enis schools in the dissemination, towards the community, of the services that Your school will be able to supply.

THE GENERAL MANAGER    Ing. Alessandro Musumeci

Attached

 Explanatory note over the themes and over the seven formative paths

CONTENTS

TARGET

1.     XML Programming Language
 

Teachers of humanistic subjects (irrespective of school grade and category)

2.     Programming Language JAVA

 ICT teachers in secondary schools

3.     Opensource for didactics

 All teachers (irrespective of school grade and category)

4.     Elements of ROBOTICS

Primary school teachers

5.     Robotics and Industrial Automation

Teachers in technical secondary school

6.     Technological Network and human solidarity

 All teachers (irrespective of school grade, category and subject taught)

7. Virtual Reality and construction of three-dimensional interactive environments via Internet

Secondary school teachers in technical and Art schools

 In detail, the choice of these seven possible training areas has been suggested by the most recent and innovative applications of information and communication technologies in teaching.

 From the didactic point of view, with XML and JAVA the MIUR and ENIS intend to contribute to a revision of the programming languages prescribed by the teaching syllabus currently used in schools, by promoting a technological culture which favours open environments.

The attention towards the Java computer language, stems from the  resources that SUN has made available to the MIUR for use by all Italian schools involved in the teaching of computer technology.
These resources consist of free on-line courses for both  teachers and students.

 As to the Opensource for the didactics, the new opportunities that are spreading through the Internet anticipate important improvements in the quality of school services, in relation to ownership and the use of technologies.

 Robotics is easily identifiable as an interdisciplinary area  at primary and  and secondary school level. The objective is to find “didactic”paths which would allow the combination of science, technology, humanistic culture, education and teaching, theory and lab/experimentation, responsibilities and motivation and last but not least individual study and a group study. In a way, micro robotics, for the primary schools mixes technology, hardware and software and represents a  Perfect synthesis of scientific and technical topics, in a way that allows the use of material akin to games, and  which are easy to manipulate; in addition they encourage  the use of innovative pedagogical  models, as for example: cooperative learning, the project didactics, and constructivism. In the secondary schools the interdisciplinary element is evident in the  interactions between different technologies in use for industrial automation: electronics, pneumatics, computer science, and mechanics.
The attention towards the theme of Technological Networking and human solidarity comes from a reflection on the role of schools in the face of the fragmentation of cultural contents over the Net produced by technology and calls for attention to the centrality of the individual as active subject. In the design of this formative path one is aware that the medium does  not only affect the content of the message, but also the identity of the subjects that use it, in an educational  path in which a linear development is substituted by  searching in the labyrinth of the Net.
 Finally the theme of Virtual Reality appears very significant in connection with a better understanding of true reality and in the approach of new forms of artistic expression.

leggi gli altri contenuti dell'area: bacheca
 
©2006 Indire