Chi siamo
     ENIS in Italia
     ENIS in Europa
     Criteri di adesione
SKILLS TO CLIL 2
Perché andare a Barbiana
Iscrizione newsletter Enis

nome

email


La community degli Istituti Educativi dello Stato
Nasce la rete dei Convitti Nazionali e degli Educandati Statali
http://www.anies.it Riferirsi a modelli formativi anglosassoni è sempre più di moda; complice la televisione, i "Campus" americani entrano nelle nostre case rappresentando nell'immaginario collettivo uno dei volti migliori dello scricchiolante sogno americano. Il filosofo austriaco Karl Popper in "Cattiva maestra televisione" ci mette in guardia rispetto alle "verità" veicolate dal piccolo schermo. Vorrei allora aprire una finestra sulla consolidata e vivace realtà dei "Campus" italiani, non quelli universitari, bensì sui Convitti e sugli Educandati dello Stato ed in particolare sulla nascita della rete che li riunisce. Dagli anni venti del secolo scorso il Regno d'Italia ha regolamentato l'esistenza dei collegi maschili e femminili presenti sul territorio nazionale, spesso ereditati dagli stati preunitari, per garantire in questo campo una formazione laica e quindi non religiosa. Attraverso alterne vicende parte di questi istituti sono arrivati fino a noi e oggi si candidano a supportare la scuola italiana nel difficile viaggio verso l'Europa e il mondo. La presenza di allievi stranieri è consolidata e i diversi progetti di relazione, partenariato e scambio internazionali, unitamente alla residenzialità degli studenti, rappresenta l'ambito ideale per sperimentare processi educativi di accoglienza, multiculturalità, plurilinguismo. Il Personale Educativo in servizio di giorno e di notte, di sabato e domenica è una delle peculiarità di queste scuole, occupandosi dell'ambito metodologico-organizzativo degli apprendimenti, sostiene i curricoli delle diverse discipline con attività d'integrazione e mediazione, favorisce una formazione completa dei ragazzi che frequentano le scuole interne ed esterne. L'associazione degli Istituti Educativi dello Stato, ANIES, attiva dal 2002 ha organizzato una serie di iniziative volte alla valorizzazione dell'identità di queste realtà tra le quali diversi corsi di formazione e aggiornamento a livello nazionale e regionale. Queste iniziative rafforzando i legami antichi e, creandone di nuovi, hanno determinato la nascita di una piattaforma tecnologica a sostegno della comunicazione, della progettualità e della socializzazione delle attività svolte attraverso lo sviluppo di dinamiche progettuali condivise in grado di valorizzare nei rispettivi territori la presenza delle Istituzioni Educative. La rete degli istituti educativi intende utilizzare le TIC per promuovere la dimensione europea dell'educazione, facendo perno sulle diverse iniziative progettuali di partenariato internazionale già in atto nei diversi istituti, sulla collaudata attitudine all'interazione fra le diverse figure presenti quali i docenti, gli educatori, i mediatori linguistici e culturali, gli psicologi e i pedagogisti, sulla struttura residenziale che si avvale di tecnici, cuochi, guardarobieri, infermieri e medici e naturalmente sugli allievi semiconvittori e convittori che provengono da tutto il mondo per frequentare le scuole italiane. Il sito www.anies.it risponde ad esigenze informative elencando gli educandati e i convitti e rendendo linkabili i siti di ognuno, informando sull'associazione e sui suoi organi statutari e presentando la redazione. Le sezioni operative consentono la condivisione progettuale nel "Bazar", la pubblicazione dei Piani dell'Offerta Formativa nella sezione "POF", mentre il "Diario" rappresenta il "Blog" della community. La "Comunicazione" e i "Link" infine sono due spazi destinati all'approfondimento della sitologia istituzionale e non e sono utili a realizzare progettazioni "consapevoli"; nella sezione dedicata alla comunicazione è inoltre possibile conoscere gli strumenti che agevolano la relazione a distanza, indispensabile per la nascita e il consolidamento della rete. Il sito, attivo da poche settimane si presenta ancora in versione "beta" e rappresenta il punto di svolta rispetto all'abitudine che ancora caratterizza alcuni a riferirsi più al passato che al futuro. Questo spazio nel web intende definire un nuovo scenario internazionale, progettuale e innovativo per i convitti e gli educandati di stato, attraverso l'utilizzo creativo delle nuove tecnologie, secondo lo spirito autentico delle scuole dell'European Network of Innovative School del quale l'Educandato "Uccellis" fa orgogliosamente parte. Roberto Cazzanti Educandato Statale "Collegio Uccellis" - Udine -
leggi gli altri contenuti dell'area: news
 
©2006 Indire