Chi siamo
     ENIS in Italia
     ENIS in Europa
     Criteri di adesione
SKILLS TO CLIL 2
Perché andare a Barbiana
Iscrizione newsletter Enis

nome

email


Enis per Spring Day 2006
Scuole con la testa in Europa

European schoolnet ha lanciato anche per il 2006 l’iniziativa Spring day

 

Il fatto che abbia tutti i connotati di un’iniziativa strutturale per l’educazione alla cittadinanza europea, fondata sulla valorizzazione dei principi e del progetto di un’Europa da costruire insieme ai giovani, ne fa un’esperienza di estremo valore.

Rimandando gli aspetti più tecnici e informativi riguardanti Spring Day 2006 alla documentazione originale pubblicata sul sito web e all’informativa inserita nell’area Focus di questo sito, deve soprattutto interessare, in questo passaggio, la riflessione sui motivi e sulle modalità di intervento delle scuole Enis.

Fermo restando il rispetto delle scelte autonome della scuola, soprattutto quando non ci sia stato modo di programmare tale tipo di iniziativa nell’ambito del Pof, tuttavia non posso esimermi dal sottolineare l’importanza della partecipazione delle scuole Enis a questa azione.

Mi rendo conto, infatti, che le scuole sono impegnate nelle proprie attività già programmate e pianificate e che proposte come questa possono determinare un problema di incremento della complessità del lavoro dei dirigenti e dei docenti, ma faccio presente che le singole scuole possono scegliere di impegnarsi, comunque sulla base delle proprie condizioni ed esigenze.

Mi rendo altresì conto che rispetto ad iniziative di questo genere, sulla base di un maggiore coordinamento progettuale, anche a livello europeo, le scuole potessero avere maggiore consapevolezza e informazione sin dall’inizio dell’anno e che potessero integrarle, come accennato prima, nell’ambito del Pof. L’auspicio è comunque quello di costruire intorno a queste iniziative condizioni di continuità e integrazione con il resto dell’attività portata avanti dalle scuole della rete, prevedendo un coinvolgimento delle scuole Enis anche come nodi territoriali per la divulgazione e partecipazione alle iniziative promosse da European Schoolnet.

Per quest’anno, proprio per favorire l’avvio delle attività in ordine allo Spring Day, le scuole Enis potranno contare sull’appoggio della prof.ssa Noemi Lusi, pedagogical advisor per lo Spring Day italiano, nominato dalla Commissione Europea. Il nostro pedagogical advisor, con cui è iniziato un dialogo già da qualche tempo, è il nostro punto di riferimento per lo Spring Day, avendo maturato un’importante esperienza in questo ambito di azione. Riporto di seguito il suo manifesto per Spring Day che troverete anche sul suo sito che andrò a segnalarvi nell’area Focus.

Il sito della prof.ssa Lusi contiene ulteriori approfondimenti e informazioni sullo Spring Day e potrà diventare preziosa fonte di ispirazione per realizzare le attività in previsione dell’evento,  che porterà le scuole europee a partecipare all’evento dal 21 marzo al 9 maggio prossimi.

 

Segnalando l’iniziativa colgo l’occasione di chiedervi di inoltrare notifica dell’eventuale registrazione sul sito del progetto Spring Day 2006 alla casella e-mail Enis e contestualmente a quella del pedagogical advisor. Se poi dovessero esserci scuole Enis che hanno partecipato in passato al progetto e volessero segnalare l’attività svolta, riflessioni, dubbi ma anche proposte, queste sono invitate a inoltrarle alle stesse caselle e-mail.

Spero che accoglierete questa proposta di partecipazione e che contribuiate alla sua riuscita, tenendo presenti queste come gli assi ideali portanti dell’iniziativa, come ci ricorda Noemi Lusi:

 

-         i valori dell'UE, valori comuni per una Europa unita
nella diversità;

-         la conoscenza dei processi decisionali alla base
dell'UE;

-         il ponte Europa-Mondo;

-         l'impostazione ad una programmazione cosciente e fattiva
come presupposto per la creazione di un futuro migliore;

-         il valore del dialogo come presupposto per il
funzionamento dell'unità-famiglia e del dibattito come
base ideale della democrazia nella società moderna.

 

Ringraziando tutti per l’attenzione

 

Giovanni Scancarello (Coordinatore Enis Italia)
leggi gli altri contenuti dell'area: news
 
©2006 Indire